• Sab. Nov 26th, 2022

Due registi Calabresi al festival di Roma

Mag 4, 2022

Ci saranno due registi calabresi al festival di Roma “Tulipani di Seta nera”, in programma da domani all’interno del The Space Cinema Moderno di Piazza della Repubblica. Si tratta della crotonese Aurora Deiana che concorrerà con il corto “Io la sedia me la porto da casa”, film del quale è direttrice e co-produttrice insieme alla Zone 6 films e del gioiese Davide Manganaro che partecipa in qualità di distributore internazionale insieme a Caterina Callipo con il documentario ucraino “AU” diretto da Olga Kalchugina.

Thank you for reading this post, don't forget to subscribe!

Il Festival Internazionale della Cinematografia Sociale “Tulipani di Seta Nera”, è una manifestazione organizzata dall’associazione studentesca “Università Cerca Lavoro”, su idea di Paola Tassone. L’obiettivo di promuovere il lavoro di giovani autori, che con le proprie opere, raccontano, tramite le immagini, “non il semplice racconto di una diversità, ma l’essenza della diversità, sapendola soprattutto valorizzare”. Anche quest’anno Rai Cinema Channel partecipa alla manifestazione invitando tutti gli utenti a visualizzare online il proprio cortometraggio preferito. Da quest’anno, tuttavia, il portale ufficiale ospiterà anche la competizione web delle altre sezioni di concorso: oltre ai 60 cortometraggi, anche 16 documentari, 16 digital serie e 16 #socialclip saranno disponibili come video on demand sul sito degli organzizatori.

I due registi Calabresi al festival di Roma andranno in scena venerdì alle 13.15 con “Io la sedia me la porto da casa” e domenica alle 18.15 per “AU”.

Il corto diretto da Aurora Deiana trae ispirazione da un racconto autobiografico pubblicato da una scrittrice-artista di origini calabresi. Stefania Maiorano soffriva di poliomielite, una malattia che la costringeva su una sedia a rotelle. L’intento è di raccontare le opportunità oltre i limiti, vuole rendere immortale il concetto di vita di Stefania Maiorano, una donna che con forza d’animo e attitudine positiva, visse sfruttando al meglio ogni possibilità, cambiando spesso i limiti in opportunità. 

Due registi Calabresi al festival di Roma
Locandina film Io la sedia me la porto da casa

Il documentario ucraino del quale fa parte il regista Davide Manganaro e la collaboratrice Caterina Callipo, è sul tema dell’autismo dove i protagonisti del film sono due famiglie, una vive a Roma e l’altra a Kiev, che allevano bambini con disturbi dello spettro autistico. Al centro della trama ci sono due madri, con i loro figli. Le donne sono amiche, condividono difficoltà e gioie, nonostante la lontananza.

Due registi Calabresi al festival di Roma
Locandina AU
Due registi Calabresi al festival di Roma
Locandina film internazionale

Mantieniti aggiornato con i Calabresi nel mondo https://www.kalabriatv.it/

Segui kalabriatv.it anche su Youtube https://www.youtube.com/c/kalabriatv

I commenti sono chiusi.

Translate »